Play Out, Bogliasco e Lazio Nuoto rimangono in A1. Roma Vis Nova e Torino 81 chiamate all'ultimo spareggio

PALLANUOTO  ·  Pubblicata il 19/05/2017

Al termine della finale per il quinto posto e delle due semifinali scudetto della Final Six, il Palazzo del Nuoto di Torino ha accolto le due semifinali dei play out. L'equilibrio visto nel corso della regular season, testimoniato dalla classifica molto schiacciata nelle posizioni dalla decima alla 13esima – quelle coinvolte nei play out – è stato confermato in pieno anche nelle sfide di oggi. Al termine della prima è stato il Bogliasco a festeggiare la permanenza nel massimo campionato, superando 8-7 la Roma Vis Nova (parziali 3-2 0-2 3-2 2-1); la seconda ha invece premiato la Lazio Nuoto, a segno 11-7 sulla Torino 81 (parziali 2-2 3-1 3-3 3-1).


 

Roma Vis Nova-Bogliasco Bene 7-8 (2-3 2-0 2-3 1-2)

Sfida emozionante e decisa soltanto a trenta secondi dal termine quella giocata da Bogliasco Bene e Roma Vis Nova. In avvio i liguri scappano sul 3-1 approfittando di un po' di tensione e di qualche incertezza dei giallorossi. I quali, però, entrano a poco a poco in partita e già allo scadere della prima frazione accorciano sul 2-3. La rimonta si concretizza nel secondo quarto; la Roma cresce di intensità in difesa e non concede gol, recupera palloni e si propone in avanti, passando in vantaggio a meno di un minuto dall'intervallo. Nella ripresa è il Bogliasco a cambiare marcia. In apertura di terzo periodo arriva il pareggio e i liguri allungano fino al 6-4, firmato da una perfetta conclusione “spalle alla porta” di Fracas a metà del parziale. La formazione capitolina reagisce immediatamente e in meno di 50 secondi raggiunge il 6-6 con una deviazione al volo di Innocenti. Le due squadre si presentano quindi alla quarta frazione in parità. Tensione e incertezza caratterizzano anche gli ultimi 8 minuti. Segna il Bogliasco, trascinato da un gruppo di sostenitori colorati e “caldissimi”; pareggia la Roma. Poi, in superiorità a 26 secondi dalla sirena, Divkovic segna il gol decisivo.

Roma Vis Nova: Nicosia, Innocenzi 1, Ciotti, Delas, Gianni, Bitadze 1, Jerkovic, Vittorioso 1, Vitola 1, Gobbi 1, Migliorati 1, Briganti 1, Brandoni. Coach. Ciocchetti

Bogliasco Bene: Prian, Caliogna, Gavazzi, Guidi 1, Fracas 1, Vavic 2, Gambacorta 2, Monari, Puccio, Divkokic 2, Gandini, Guidaldi, Pellegrini. Coach. Bettini

Arbitri: Gomez, Colombo

Note: uscito per limite di falli Guidaldi (B) a 5'33 del quarto tempo.Superiorità numeriche: Vis Nova 3/11 e Bogliasco 4/7. Ammonito Vis Nova per simulazione a 2'35 del quarto tempo. Spettatori 300 circa


 

Reale Mutua Torino 81 Iren-SS Lazio Nuoto 7-11 (2-2 1-3 3-3 1-3)

Il Palazzo del Nuoto che già durante la giornata aveva accolto un pubblico molto numeroso sulle proprie gradinate, si è ulteriormente popolato per l'ultima sfida del programma, quella tra la Torino 81 e la Lazio Nuoto. In un clima di entusiasmo a tinte gialloblu la Lazio ha conquistato la salvezza imponendosi 11-7. Avvio di partita punto a punto, con la Lazio che nel primo quarto passa in vantaggio due volte e due volte viene raggiunta. Il rigore fallito da Vuksanovic impedisce ai gialloblu di salire nel punteggio, le parate di Andrea Rolle evitano l'allungo della squadra capitolina. Alla doppietta di Cannella rispondono Vuksanovic e Oggero, autore della rete del 2-2 a pochi secondi dallo scadere della frazione, dopo un time out chiamato da coach Aversa. Nuovo vantaggio laziale e nuova parità nel secondo periodo; poi un break degli ospiti, molto aggressivi e bravi ad approfittare di un piccolo calo di intensità dei padroni di casa. 5-3 lo score di metà gara, con la terza rete (su rigore) di Cannella. È lo stesso Cannella a segnare la rete del 6-4 dopo che Seinera aveva riportato a una sola lunghezza di distanza i gialloblu. A due minuti e mezzo dall'inizio del terzo periodo Rene Bezic viene espulso per proteste. L'uscita del croato lascia un “buco” importante nella Torino 81, che però non si perde d'animo e rimane a contatto fino a metà dell'ultimo quarto. È il momento in cui Maddaluno segna la rete del 9-6, che chiude di fatto i conti.

Reale Mutua Torino 81 Iren: Rolle, Novara, Mantero, Azzi, Maffè 2, Oggero 2, Bezic, Vuksanovic 1, Presciutti, Seinera 2, Gaffuri, Giuliano, Aldi. Coach. Aversa

SS Lazio Nuoto: Correggia, Tulli, Colosimo 2, Ambrosini, Vitale, Di Rocco 2, Giorgi, Cannella 5, Leporale, Narciso, Maddaluno 2, Mele, Washburn. Coach. Tafuro

Arbitri: L. Bianco, D. Bianco

Note: Superiorità numeriche: Torino 2/6 + un rigore e Lazio 4/9. Correggia (L) para un rigore a Vuksanovic a 4'57 del primo tempo. Espulso per proteste Bezic (T) a 3'26 del terzo tempo. Ammonito per proteste il tecnico Aversa (T) a 1'13 del terzo tempo. Spettatori 1000 circa


 

Programma Final Six e play out

Sabato 20 maggio

Terza giornata - finali playout e final six

Finale 3° posto alle 13.00 in diretta su Waterpolo Channel

Finale salvezza alle 14.30 in diretta su Waterpolo Channel

Finale scudetto alle 17 in diretta su Rai Sport + HD

 

Foto di LC ZONE Fotografia&Comunicazione