NUOTO
 
Protocollo per lo svolgimento del Campionato Regionale di Categoria - Campionato Italiano di Categoria su Base Regionale
 
 

Al termine del lungo periodo di sospensione delle gare a causa dell’epidemia Covid-19, l’attività agonistica di Piemonte e Valle d’Aosta riparte con il Campionato Regionale di Categoria di nuoto in vasca lunga, valido come Campionato Italiano di Categoria su Base Regionale indetto dalla Federazione Italiana Nuoto. Sede della manifestazione sarà il Palazzo del Nuoto di Torino, nelle giornate di venerdì 24, sabato 25 e domenica 26 luglio.

 

L’evento si svolgerà secondo le linee guida emanate dalla FIN, elaborate nel rispetto dei protocolli di sicurezza ministeriali al fine di ridurre e prevenire il rischio di diffusione del Covid-19. In generale, pertanto, dovrà essere osservato il distanziamento interpersonale di almeno 1 metro tra le persone presenti nell’impianto, compresi gli atleti, quando non direttamente impegnati nelle competizioni. Per tutti sarà obbligatorio indossare sempre la mascherina, eccezion fatta - naturalmente - per gli atleti in acqua.

 

Accesso al Palazzo del Nuoto

L’evento sarà a porte chiuse. All’interno dell’area recintata, comprendente quindi non solo l’impianto ma anche lo spazio esterno circostante, potranno accedere soltanto i tesserati impegnati nella manifestazione: atleti, tecnici e dirigenti di società, insieme ovviamente a giudici e cronometristi. In prossimità dell’accesso di via Filadelfia il personale addetto misurerà la temperatura corporea; in caso di temperatura superiore ai 37,5 gradi non sarà consentito l’ingresso.

 

Al primo accesso all’impianto, tutti dovranno presentare l’apposita autodichiarazione, che rimarrà valida per tutti e tre i giorni dell’evento. Al momento della consegna dell’autodichiarazione, il personale addetto rilascerà una ricevuta che - sempre accompagnata dal tesserino federale - dovrà essere esibita da atleti, tecnici e dirigenti a ogni successivo ingresso all’impianto. Per i minorenni l’autodichiarazione dovrà essere firmata da un genitore (i moduli da compilare, per maggiorenni e minorenni, sono disponibili a questo link).

 

Organizzazione degli spostamenti all’interno del Palazzo del Nuoto

All’inizio di ogni turno di gara, gli atleti e i tecnici entreranno nell’impianto dall’ingresso al piano terra e potranno utilizzare gli spogliatoi per cambiarsi. Tutti gli indumenti - scarpe comprese - dovranno essere chiusi nelle borse, che non potranno essere lasciate negli spogliatoi e andranno quindi portate sul bordo vasca. Gli atleti accederanno alla vasca direttamente dagli spogliatoi, effettueranno il riscaldamento e, al termine di questo, saliranno sulle tribune passando per gli spogliatoi (dove potranno cambiarsi nuovamente) e dalla scala interna.

 

Le gare inizieranno quando tutti gli atleti si saranno recati in tribuna, dove dovranno rimanere in attesa della propria gara. Ai tecnici, invece, saranno completamente riservate le due tribune retraibili disposte sul lato lungo della vasca. Gli atleti in procinto di gareggiare dovranno recarsi tramite la scala interna nella zona di pre-chiamata situata nell’atrio e, al momento della chiamata della propria batteria, entreranno sul piano vasca passando dalle porte a vetri. Una volta terminata la gara potranno fermarsi qualche momento sul bordo vasca con il proprio tecnico.

 

Nel corso delle gare, l’accesso alle tribune sarà consentito esclusivamente dalle scalinate esterne, perché la scala interna sarà riservata agli atleti che dovranno recarsi nella zona di pre-chiamata. Le porte a vetri saranno utilizzate soltanto per l’ingresso sul bordo vasca, mentre al termine della prova gli atleti dovranno uscire dalla vasca passando dagli spogliatoi, oppure accedere alla vasca sotterranea per il defaticamento. Per evitare assembramenti e favorire lo svolgimento della manifestazione è importante ridurre la permanenza negli spogliatoi al tempo strettamente necessario per le operazioni di cambio degli indumenti.

 

Al termine di ogni turno di gara l’impianto verrà chiuso per consentire al personale addetto di procedere alla sanificazione di tutti i locali (vasche, spogliatoi, tribune ecc.). Di conseguenza, alla conclusione di ogni turno di gara, non si potrà rimanere all’interno dell’impianto e non si potranno lasciare oggetti neppure in tribuna.

 

Riscaldamento e utilizzo della vasca sotterranea

Secondo le linee guida dettate dalla Federazione, durante il riscaldamento pre-gara e il defaticamento post-gara ogni corsia (50 metri) potrà ospitare un massimo di 14 atleti. Per questo motivo le società indicate nell’apposita sezione sul regolamento dovranno effettuare il riscaldamento nella vasca sotterranea. Vasca sotterranea (4 corsie) che sarà anche l’unica a disposizione degli atleti per lo scioglimento al termine della gara. A questo proposito, vista la capienza ridotta, potrebbe essere vietato l’accesso a eventuali atleti in eccesso rispetto al numero massimo consentito.

 

Nel caso in cui durante lo svolgimento delle gare si riscontrassero problemi nella gestione della vasca sotterranea, questa verrà chiusa e resa disponibile soltanto per il riscaldamento. Si precisa che al termine dell’orario di riscaldamento entrambe le vasche dovranno essere lasciate libere e che le gare non inizieranno finché tutti gli atleti non saranno sulle tribune.

 

Premiazioni

È prevista una premiazione per ogni gara, con modalità che saranno definite e comunicate nei prossimi giorni.

 

Varie

Il bar del Palazzo del Nuoto sarà chiuso. A tutti i partecipanti alla manifestazione si chiede gentilmente il rispetto delle regole indicate e un atteggiamento di comprensione e collaborazione, visti i particolari vincoli organizzativi. Non sono esclusi controlli da parte delle autorità competenti, con possibilità di sospensione dell’evento in caso di mancato rispetto delle regole.

 

La scheda della manifestazione a questo link


______________________
Pubblicata il 19/07/2020
Condividi sul tuo