MASTER
 
Mondiali Master, nove titoli e un argento per il Piemonte
 
 

Terminati i Mondiali di nuoto, la citt coreana di Gwangju ha riacceso i riflettori sull’analoga manifestazione Master, cui hanno preso parte tanti atleti italiani e anche alcuni piemontesi. Come accaduto due anni fa a Budapest, nei tuffi stata protagonista Alison Drake, classe 1952, britannica con due partecipazioni alle Olimpiadi - Monaco 1972 e Mosca 1980 - e residente in Italia da quasi quarant’anni. Oggi Alison tesserata per la Blu 2006 Torino e nella categoria 65-69 si laureata campionessa del mondo nelle due gare dal trampolino (entrambe con 5 tuffi). Dal metro ha chiuso con 172,15 punti davanti all’austriaca Grete Kugler (166,70) e alla statunitense Catherine Capelle (161,85); dai 3 metri ha totalizzato 207,20 punti, mettendo dietro le stesse Kugler (169,65) e Capelle (167,75). Ha poi gareggiato anche nel sincro misto 3 metri, concludendo in quinta posizione in coppia con Vincenzo Rialdi.

 

Nel nuoto sono state ben cinque le medaglie d’oro conquistate da Igor Piovesan, classe 1974 e tesserato per la Natatio Master Team di Novara. Nella categoria 45-49 Piovesan ha vinto i 3 km in acque libere con il tempo di 36’24’’7, davanti al siriano Feras Mouala (37’04’’3) e a Fredric Liljestroem (37’49’’3), atleta di Hong Kong. In vasca ha firmato la tripletta 200-400-800 stile libero e si aggiudicato anche i 400 misti. Negli 800 si imposto in 8’53’’84 davanti all’ucraino Sergeii Prylutskyi (9’14’’55) e al gi citato Liljestroem (9’28’’79); nei 400 misti in 4’56’’10 davanti allo stesso Prylutskyi (5’00’’68) e al russo Denis Rezunik (5’46’’60); nei 200 in 2’01’’89, superando in volata il lussemburghese Frederic Tonus (2’01’’97) e il tedesco Lars Kalenka (2’02’’59); nei 400 stile, infine, gara dell'ultima giornata, ha vinto in 4'16''55, mettendo dietro il tedesco Lars Kalenka (4'20''85) e l'ucraino Prylutskyi (4'26''34).

 

Due titoli mondiali sono andati a Pere Balcells Prat e Josep Claret, entrambi portacolori dell’Aquatica Torino, primi rispettivamente nei 100 rana 65-69 e nei 50 farfalla 75-79. Prat ha fermato il cronometro sull’1’18’’49 e preceduto l’australiano Stuart Ellicott (1’18’’69) e il brasiliano Carlos Silva (1’20’’43); Claret ha vinto in 33’’17 - record dei campionati - davanti al giapponese Akira Takakura (36’’02) e allo statunitense Bob Olson (37’’59). Nella giornata conclusiva Pere Balcells Prat ha raggiunto il secondo posto nei 50 rana, con il tempo di 33''92 tra l'australiano Stuart Ellicott (33''75) e il brasiliano Carlos Silva (34''55). Entrambi sono spagnoli e vantano un passato in nazionale. Balcells Prat, in particolare, ha partecipato alle Olimpiadi di Monaco 1972 e Montreal 1976.

 

Da segnalare infine i due quarti posti di Simona Baravalle (Vivisport UISP Fossano) nei 200 misti e nei 100 stile libero, in 2’43’’38 e 1’12’’59 rispettivamente. I Mondiali Master proseguiranno fino a domenica 18 agosto.

 

Risultati completi a questo link

 

Foto LC ZONE Fotografia&Comunicazione


______________________
Pubblicata il 16/08/2019
Condividi sul tuo