TUFFI
 
Gran Premio Azzurri d'Italia, quarta medaglia per il Piemonte
 
 

Gran finale per Eduard Timbretti Gugiu nella terza e conclusiva tappa del Gran Premio Azzurri d’Italia, terminato oggi pomeriggio al Foro Italico di Roma. Il giovane tuffatore della Blu 2006 Torino ha conquistato l’oro nella piattaforma Junior, aggiudicandosi quindi la terza medaglia personale della rassegna dopo l’argento dal metro e l’oro dal trampolino 3 metri. Un’altra prestazione molto buona per l’allievo di Claudio Leone, classe 2002, che ha sfiorato quota 500 punti e che sicuramente l’avrebbe raggiunta senza un’imprecisione nel tuffo dalla verticale, unico insufficiente tra i nove della sua rotazione. Una gara regolare, ricca di 7,5 e 8 sia negli obbligatori sia nei salti con coefficiente maggiore - per esempio i tripli e mezzo avanti e indietro e il doppio e mezzo indietro con un avvitamento e mezzo - l’ha portato in cima alla classifica con 492,80 punti, staccando di circa 50 punti Riccardo Giovannini (Fiamme Oro, 442,05). Come sempre, non avendo ancora la cittadinanza italiana, Eduard ha condiviso il gradino più alto del podio proprio con Giovannini, mentre l’argento e il bronzo sono andati a Julian Verzotto (Bolzano Nuoto, 400,15) e Loris Sembiante (Fiamme Oro, 358,20). Si è fermata a un passo dal podio, invece, la compagna di squadra Matilde Borello, quarta dal trampolino 3 metri dopo l’oro di ieri dal metro. Ha comunque disputato una buona gara, con una flessione nel finale che non le ha permesso di raggiungere la seconda medaglia personale del week end. Grazie ai risultati dei propri atleti la Blu 2006 Torino ha chiuso settima nella classifica per società. Da ricordare che alla finale del Gran Premio Azzurri d’Italia ha partecipato anche l’altra società piemontese Torino Tuffi. Le classifiche finali del Gran Premio - comprensive cioè dei risultati delle prime due tappe - saranno ufficializzate nei prossimi giorni.

 

Risultati completi a questo link

 

Foto LC ZONE Fotografia&Comunicazione


______________________
Pubblicata il 02/06/2019
Condividi sul tuo