NUOTO
 
Coppa Brema, nella fase regionale i punteggi migliori sono di Centro Nuoto Torino maschile e Rari Nantes Torino femminile
 
 

Il 2018 è stato un anno entusiasmante per il nuoto di Piemonte e Valle d'Aosta e l'ultima giornata di gare non ha fatto eccezione. Al Palazzo del Nuoto di Torino si è svolta la fase regionale del Campionato Nazionale a Squadre – Coppa Caduti di Brema, tradizionale competizione "pre-natalizia" capace di regalare emozioni e spettacolo grazie alle prestazioni tra le corsie ma anche grazie ai colori e all'entusiasmo del bordo vasca. Al termine della giornata – gare in vasca corta, programma analogo a quello olimpico tranne la 4x200 stile libero, nessuna premiazione individuale – hanno ottenuto i punteggi più alti le squadre di Centro Nuoto Torino e Rari Nantes Torino, rispettivamente maschile e femminile, con 12582 e 11838 punti. Sul podio virtuale maschile sono saliti anche Rari Nantes Torino e Sisport Spa, con i punteggi di 10925 e 10732 ; su quello femminile Centro Nuoto Torino e Dynamic Sport, con gli score di 11329 e 10973. Le classifiche ufficiali a livello nazionale saranno rese note dalla federazione nei prossimi giorni e con esse si sapranno le sedici squadre qualificate alle finali nazionali di A1 e A2 (otto e otto per ciascun settore), in programma ad aprile a Riccione. Nella passata stagione i punteggi minimi di accesso alle finali di A1 furono 11820 (maschile) e 11763 (femminile); i limiti per la qualificazione in A2 furono invece 11245 (maschile) e 11131 (femminile).

 

Al termine di una stagione fantastica, culminata con il titolo europeo dei 100 stile libero e con il recente bronzo mondiale in vasca corta nella 4x50 stile libero, Alessandro Miressi (Centro Nuoto Torino) è stato protagonista anche oggi, chiudendo al primo posto le tre gare cui ha preso parte. Nei 100 farfalla ha portato il personale a 51"61, migliorando di 17 centesimi il tempo nuotato alla fase regionale della Coppa Brema 2017 e salendo al 13esimo posto nella classifica italiana all time di specialità. È andato forte anche nei 100 stile libero (47"11) e nei 50, dove ha centrato il personale in 21"49, 19 centesimi più veloce rispetto a quanto nuotato alla finale nazionale della Coppa Brema 2017. Alessandro è così entrato tra i primi dieci italiani di sempre, ottavo in compagnia di Lorenzo Vismara. Tre vittorie anche per Luisa Trombetti (Rari Nantes Torino), che ha aperto la domenica di gare al Palazzo del Nuoto con la miglior prestazione dei 200 misti, in 2'13"88. La nuotatrice torinese, azzurra alle Olimpiadi di Rio 2016, è stata la più veloce negli 800 stile libero in chiusura di mattinata, con il tempo di 8'31"36; e nel pomeriggio si è imposta nei 400 stile libero in 4'10"35.

 

Diversi atleti si sono aggiudicati due prove. Matteo Senor (Centro Nuoto Torino) ha chiuso i 200 stile libero in 1'46"36 e i 400 in 3'50"63; in quest'ultima distanza ha recentemente conquistato il bronzo ai Campionati Italiani Assoluti. La compagna di squadra Francesca Fresia ha firmato la doppietta nel dorso, concludendo i 100 in 1'00"62 e i 200 in 2'12"28. Doppietta a rana, invece, per Stefano Saladini (Centro Nuoto Torino), primo nei 100 con il personale di 1'00"09, 23 centesimi in meno rispetto a quanto nuotato ad aprile nella finale della Coppa Brema, e nei 200 in 2'12"03. Due affermazioni anche per Emanuel Fava, altro atleta del CN Torino, primo nei 200 dorso in 1'56"61 e nei 200 misti in 1'57"50. Quest'ultimo è record personale per il 19enne torinese, 25 centesimi in meno rispetto al precedente stabilito ai Criteria Nazionali del 2017.

 

Aurora Petronio (Rari Nantes Torino) si è confermata la più veloce nel delfino, aggiudicandosi i 100 in 59"32 e i 200 in 2'10"61. Nelle stesse distanze a rana ha brillato la compagna di squadra Giulia Carofalo, 1'10"85 sui 100 e poi prima sui 200 con il primato personale di 2'31"73, quasi quattro decimi in meno rispetto al tempo nuotato ai campionati regionali del 2017. Carola Valle (Dynamic Sport), infine, si è imposta nei 50 e nei 200 stile libero, rispettivamente in 25"76 e 2'02"78, e ha fatto registrare anche un ottimo 56"19 nella prima frazione della 4x100 stile libero.

 

Nella gara individuale dei 100 stile libero il successo è invece andato a Emma Virginia Menicucci (Sisport Spa) in 56"39. Da segnalare anche il notevole 54"51 (lanciato) con cui l'azzurrina ha chiuso la 4x100 mista. Completano il quadro dei vincitori di almeno una prova individuale Erik Lora (Centro Nuoto Torino), nei 400 misti in 4'17"89, Simone Ponzio (Centro Nuoto Torino), nei 100 dorso in 54"08, Federico Gilardi (Rari Nantes Torino), nei 200 farfalla in 1'59"94, Ginevra Molino (Rari Nantes Torino), nei 400 misti in 4'45"54, e Marco Lafronza (Sisport Spa), nei 1500 in 15'25"81, una ventina di secondi in meno rispetto a quanto nuotato nel dicembre del 2017. Da segnalare anche il personale di Simone Ponzio sui 100 dorso, in 54 netto nella prima frazione della staffetta 4x100 mista. Il precedente era di 54"36, risalente alla Coppa Brema del 2016. Da ricordare, inoltre, che Federico Gilardi è pluricampione europeo e mondiale di nuoto per salvamento.

 

A chiudere programma della mattinata e del pomeriggio sono state naturalmente le staffette. Il Centro Nuoto Torino si è aggiudicata le due maschili: la 4x100 mista in 3'34"58 con Simone Ponzio (54"00), Stefano Saladini (1'00"46), Emanuel Fava (53"29) e Alessandro Miressi (46"83); la 4x100 stile libero in 3'14"27 con Matteo Senor (49"57), Emanuel Fava (48"62), Nicola Gasparotto (49"29) e Alessandro Miressi (46"79). Centro Nuoto Torino primo anche nella 4x100 stile libero femminile, in 3'47"75 con Giulia Pontarollo (57"15), Iris Pontarollo (57"39), Elisa Guariso (57"08) e Rebecca Frontera (56"13). Nella 4x100 mista femminile ha invece chiuso al primo posto la Rari Nantes Torino, in 4'06"85 con Giada Gorlier (1'01"18), Giulia Carofalo (1'10"54), Aurora Petronio (59"03) e Emma Bulgarelli (56"10).

 

Risultati completi a questo link

 

Foto LC ZONE Fotografia&Comunicazione


______________________
Pubblicata il 23/12/2018
Condividi sul tuo